Lingua

Promovetro

Cerca nel sito

19/01/2017

Il vetro di Murano a Maison et Objet di Parigi

Il vetro artistico di Murano rientra da Parigi con fiducia dopo aver raccolto segnali incoraggianti e positivi dai mercati internazionali in occasione della fiera “Maison et objet”, uno dei più grandi appuntamenti fieristici dedicati alla casa. Un punto di riferimento internazionale, come recita lo slogan adottato per questa edizione, per i professionisti del settore arredamento, moda d’interni e complementi d’arredo e polo di attrazione per migliaia di visitatori internazionali che trovano in questo salone le migliori produzioni, novità e tendenze.

 

Parigi ha ospitato la rassegna fieristica dal 20 al 24 gennaio al Parco delle esposizioni di Parigi Nord, Villepinte alla quale erano presenti sei aziende, che hanno portato il meglio dell’eccellenza, della qualità, della creatività e del Made in Italy sotto l’egida del Consorzio Promovetro Murano, unico gestore del Marchio Vetro Artistico® Murano istituito dalla Regione del Veneto, con il sostegno di Veneto Promozione – Regione del Veneto.

 

“Nonostante il momento economico non consenta alle aziende di investire grandi risorse nella promozione, per noi le fiere rimangono un momento di confronto ed una vetrina molto importante – dichiara il Presidente del Consorzio, Luciano Gambaro –; Maison et Objet conta decine di migliaia di visitatori del settore tra architetti, interior designer, importatori e buyer della grande distribuzione e negozi specializzati, sia francesi sia internazionali. Il primo feedback pervenuto dalle aziende presenti a Parigi è che il clima generale in Francia sia migliorato e che la paura degli attentati sembra stia fortunatamente passando; dal punto di vista dei risultati economici della fiera invece si è registrato un buon afflusso di visitatori ed operatori professionali e, nonostante i russi siano ancora i grandi assenti, si è visto per fortuna un ritorno da parte dei buyers americani. Il fatto che le aziende ritornino con segnali incoraggianti dai mercati ci fa quindi ben sperare e guardare con fiducia all’anno appena iniziato“.

 

Nata nel 1995 e riservata agli operatori di settore, Maison & Objet si svolge con cadenza semestrale nei mesi di gennaio e settembre e si sviluppa su uno spazio espositivo di 135.000 mq, suddiviso in 8 padiglioni.

Secondo i dati raccolti dall’ICE Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, pare infatti che l’Italia detenga tradizionalmente un importante ruolo tra i fornitori del mercato transalpino di arredamento, complementi di arredo e articoli d’illuminazione. Per quanto riguarda i mobili e i loro componenti l’Italia occupa il secondo posto (18%) immediatamente dietro alla Cina (19%), mentre per i complementi di arredo con una quota di mercato del 13,5%, l’Italia si colloca al terzo posto dopo Cina (20,7%) e Germania (14,5%). Negli articoli d’illuminazione e loro componenti, Italia e Germania si pongono al primo posto pari merito coprendo ognuno circa l’11% del mercato.