Lingua

Promovetro

Cerca nel sito

Vetro decorato a smalto

La tecnica del vetro dipinto a smalto prevede l'impiego di impasti colorati ottenuti da polvere finemente macinata di vetri bassofondenti opachi e trasparenti, applicati a pennello sulla superficie del vetro per realizzare un decoro astratto, vegetale o figurativo. L'oggetto decorato viene quindi sottoposto ad un ciclo termico che non supera i 500°c, affinché il vetro applicato a pennello, rammollendo, aderisca indelebilmente alla superficie del vetro di supporto. Un tempo la ricottura dell'oggetto richiedeva che esso venisse sottoposto ad un progressivo riscaldamento, così da riattaccarlo nuovamente al pontello e da esporlo al calore delle fiamme del forno di lavorazione.
La tecnica, di origine orientale, venne introdotta a venezia nell'ultimo decennio del xiii ed ebbe larga fortuna nel rinascimento. E' stata largamente applicata anche alla vetrata istoriata.