Lingua

Promovetro

Cerca nel sito

Reticello

Esistono tre tipi classici di filigrana: quella a "retortoli", detta anche "zanfirico", caratterizzata da fili sottili ritorti bianchi o colorati interni alla sottile parete del soffiato; la filigrana a "reticello", caratterizzata da una fitta rete di fili; la "mezza filigrana" a fili diagonali, fase intermedia della lavorazione del reticello.
La più antica è la filigrana a retortoli, brevettata nel 1527 da filippo catani, con fornace all'insegna della sirena, capostipite della dinastia muranese serena. Il vetraio prepara preventivamente delle canne di cristallo con all'interno fili bianchi o colorati avvolti a spirale e dispone su una piastra segmenti uguali di questa canna, adiacenti e paralleli. Raccoglie quindi con la canna da soffio il rettangolo ottenuto saldando al calore l'insieme dei segmenti, così da ottenere un cilindro che viene marmorizzato, rotolando sul bronzin, e chiuso all'estremità. Il manufatto viene quindi soffiato e modellato.
La mezza filigrana si ottiene preparando una canna con filo interno rettilineo. Il vetraio dispone segmenti uguali e paralleli di questa canna su una piastra, salda il tutto al calore e raccoglie il rettangolo vitreo con la canna da soffio. Marmorizzando e chiudendo alla estremità il cilindro ottenuto, imprime ad esso una torsione così da determinare un andamento diagonale ai fili.
Se si preparano due soffiati di mezza filigrana identici ma con andamento dei fili opposto e si soffiano l'uno dentro l'altro, grazie alla sovrapposizione delle due pareti si ottiene un effetto a rete, il reticello. Poiché superficie dei due soffiati al momento dell'adesione è ancora ondulata, rimane imprigionata una bollicina d'aria in ogni maglia della rete, con ulteriore effetto decorativo.
Negli anni cinquanta e sessanta del xx secolo il muranese archimede seguso ha ideato nuovi tipi di filigrana, il "merletto soprattutto, ricorrendo a particolari interventi nel corso della modellazione o utilizzando canne preventivamente molate.

 

 


  • Art Glass Studio

  • Eugenio Ferro & C. 1929 srl

  • Seguso Gianni

  • D’Este e Zane Art Glass

  • Vetreria Morasso